Tai Chi Chuan 

Qi Gong 

a Firenze e Pistoia

Arte Marziale, Tecnica di Benessere, Meditazione in Movimento, Disciplina Evolutiva

Cominciamo a formare la nostra mente, la nostra sensibilità ed il nostro corpo in modo
che essi diventino finalmente in grado di comunicare appieno tra loro e ci permettano così di ottenere una consapevolezza tale da poter continuare incessantemente ad evolverci ed a trovare sempre una via migliore della precedente.
Muoviamoci di più e muoviamoci più efficientemente.
Centro Tao significa Movimento, 
ed un corretto Movimento, che sia connesso all'Ambiente 
ed alla nostra vera Natura,
è la soluzione per quei problemi come mancanza di vitalità, depressione, dolori cronici che sembrano ormai oggi essere stati accettati come inevitabili.
Il punto è smettere di pensare di dover essere in forma per potersi muovere, e invece iniziare a muoversi in modo da poter essere in forma.

Corsi di Tai Chi Chuan, Qi Gong, Ginnastica Dolce Cinese, MovSong

Tenuti da Alessandro Niccolai, docente riconosciuto PWKA/MSP/CONI 

a PISTOIA presso sede Legambiente in via G. Gentile 40 

a FIRENZE presso Circolo Porta al Prato in via delle Porte Nuove 33 

a FIRENZE presso YogaInCentro via de' Marsili 1, zona piazza Pitti 




Perchè praticare queste discipline?
Nel caso di  Tai Chi, Qi Gong, e Ginnastica Cinese / Taoista:

  - 
Rafforzamento della centratura e miglioramento posturale

 -   Maggiore equilibrio, e scioglimento articolazioni

 Miglioramento della propria energia e vitalità

 -  Applicazioni marziali e tecniche di autodifesa

Ritrovare calma, pace e serenità interiori

Capacità di meditare in movimento

 -  Movimenti dolci e circolari


Corso di Tai Chi Chuan (Uno Stile di Vita)

Per i principianti

Il corso base è strutturato in modo da introdurre gli allievi a:
Esercizi di rilassamento, centratura e correzione posturale

Esercizi di scioglimento articolare

Esercizi di Qi Gong

Studio dei fondamentali del Tai Chi

Inizio dello studio della prima parte della Forma tradizionale stile Yang 37 posizioni del Prof. Cheng Man Ching

Cenni storici alla filosofia e cultura Taoista

Solo più tardi

Si passerà a:
Esercizi di ascolto e comprensione della forza
Ripresa, completamento e perfezionamento della forma 37 e delle  relative applicazioni
Studio delle applicazioni 
Pratica del Tui Shou
Forma con la spada 
Nozioni storiche, teoriche e filosofiche


Cos'è Mov-Song?

Si tratta di un non-metodo nato dall'esigenza di Niccolai di trovare o inventarsi esercizi più adatti a sviluppare le capacità necessarie ad una pratica soddisfacente del Tai Chi, e delle arti tradizionali in genere. Dalle esplorazioni in altri campi che ciò ha comportato Niccolai ha sviluppato un nuovo approccio che non è fatto di movimenti mai visti prima ma semplicemente adeguati ad affrontare cose “già viste” sotto una nuova luce, in modo da ottenere risultati differenti.
Essere in grado di adattarsi a vari e diversi tipi di movimento così da potersi muovere liberamente nei più disparati campi. Non ricercare quindi la specializzazione bensì il generalismo e l'armonia.
Alla base ci sono movimenti naturali ed il concetto cinese di Song (rilassamento).
Si inizia con una fase che è quella in cui si impara di più, che è più ricca e che offre più benefici, ossia quella nella quale il sistema nervoso centrale riceve più stimoli ed il nostro cervello costruisce più connessioni nervose. Si scoprono nuove idee di movimento e si esplorano. E' il tempo in cui ci sentiamo imbranati, negati, in quanto ci cimentiamo in qualcosa di non conociuto...ma è anche il tempo in cui lavorando non su singoli gruppi muscolari ma isolando i singoli movimenti lavoriamo contemporaneamente sullo sviluppo delle capacità. E' così che si aprirà la strada all'integrazione di vari movimenti e all'improvvisazione.
La seconda fasa è quella nella quale si iniziano a raffinare cose che si sono già imparate. Qui il sistema nervoso centrale e il cervello costruiscono ancora alcune connessioni... il movimento è stato imparato, ma non ancora perfezionato...si lavora sui dettagli e sulla capacità di dare una nuova vita e una nuova forma ad un movimento isolato che avevamo imparato a padroneggiare ma che nel momento in cui viene legato ad altri movimenti si rivela assai più complesso. Questo ci spinge a mutare, ad adattarci ed a scoprire nuovi punti di vista di un qualcosa che pensavamo di conoscere a fondo.
La terza fase è quella dell'improvvisazione che è l’espressione più alta del movimento umano. I movimenti non devono essere predeterminati, ma dobbiamo crearli naturalmente.... non devono essere pezzi di una coreografia che abbiamo già imparato negli anni e che colleghiamo tra loro. A questo stadio non si impara quasi più niente. Non si crea praticamente nessuna nuova connessione nervosa. Si può dire di essere esperti e muoversi è praticamente una routine automatica che non necessita di pensare o decidere alcunchè. E il tempo in cui muoversi è godimento. E' sentirsi un tutt'uno con la Natura. Ma è anche quello in cui una mente curiosa deve trovare il modo di complicarsi la vita trovando di nuovo aspetti non conosciuti del movimento da cominciare a studiare ed approfondire.
Movimento, rilassamento, stretching, condizionamento, equilibrio, respirazione, esercizi vari, nozioni di autodifesa.....ossia MOV-SONG.

CORSI DI MOV-SONG  a PISTOIA, Via GENTILE 40, vicino viale Sestini (Panorama)
Per Info:   Alessandro Niccolai   3473746949
[email protected]